Archivio

Archive for marzo 2011

Andrea Masi dall’anno prossimo agli Aironi? «Vediamo»

Per ora è poco più di un sogno, ma la possibilità di un ritorno in Italia, sponda Aironi, da parte di Andrea Masi farebbe felici non pochi tifosi ovali, e anche qualche dirigente. Il nome del Miglior Giocatore del Sei Nazioni 2011 è stato accostato più volte a quello della franchigia lombardo-emiliana, e sia da parte del giocatore, che da parte della società di Viadana, trapelano parole che lasciano intendere che, come il noto sponsor degli Aironi ricorda, nulla è impossibile.

Nei giorni scorsi è stato Leonardo Bottani, per la Gazzetta di Mantova, a sondare il terreno e mostrare tale possibilità al trequarti aquilano.

A una domanda su un suo possibile ritorno a Viadana il trequarti del Racing Metrò ha risposto:

«Non è escluso, il mio agente si sta muovendo e potrei anche tornare a Viadana»

Per poi tornare sull’argomento Aironi affermando:

«Gli Aironi hanno avuto un anno difficile, ma la società è seria e forte. E’ una garanzia per il futuro. Indubbiamente qualche rinforzo è necessario».

A partire da Masi? chiede l’intervistatore:

«Vediamo» risponde con un sorriso.

Giorgio Sbrocco del Quotidiano Sportivo ha invece intervistato il Director of Rugby Franco Tonni, che ha dichiarato circa l’affaire Aironi – Masi:

«Riavere nelle nostre fila Andrea, che con la maglia di Viadana ha disputato stagioni memorabili, sarebbe un’operazione di grande impatto e di sicuro successo sul piano tecnico. Se davvero la sua intenzione fosse di lasciare Parigi per tornare in Italia, noi saremo in prima fila».

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Uncategorized

Aironi, contro Connacht è vittoria!

AIRONI 25 – 13 CONNACHT
Stadio Zaffanella – Viadana

E’ stata accolta con enorme entusiasmo la prima, meritata e sospirata, vittoria degli Aironi in Celtic League. Allo Zaffanella di Viadana la franchigia lombardo-emiliana porta a casa la vittoria sugli irlandesi del Connacht Rugby. Il 25 a 13 finale permette ai ragazzi di Phillips di guadagnare quattro punti in classifica, nonostante nell’ultima metà del secondo tempo si fosse pensato anche ad una quarta meta che sarebbe valsa il punto bonus offensivo, a coronazione di una prestazione aggressiva sempre accompagnata da concentrazione, nonostante due cartellini gialli. Il prossimo appuntamento per capitan Geldenhuys e compagni sono i Glasgow Warriors, squadra alla portata degli italiani, che dovranno riconfermare quanto di buono messo in campo oggi.

Dall’ufficio stampa Aironi Rugby:

PRIMO TEMPO
Contrariamente a quanto avvenuto nella gara d’andata, questa volta sono gli Aironi a portarsi subito nella metàè campo avversaria andando anche a marcare all’8’ grazie alla prima meta stagionale di Kaine Robertson. L’ala del Montepaschi arriva per primo sul passaggio sbagliato di Murphy all’interno dei 22 difensivi del Connacht, si allunga la palla con un calcio e poi arriva per primo a schiacciare l’ovale in area di meta. Tebaldi trasforma per il 7-0 dei padroni di casa. Gli ospiti accorciano però già all’11’ con il piazzato di Keatley: 7-3. Al 15’ Tebaldi avrebbe la possibilità di aumentare di nuovo il distacco, ma il suo calcio piazzato (al termine di un’azione propiziata da un ottimo break di Furno) finisce a lato. Sul tabellino vanno comunque ancora gli Aironi al 21’. Azione veloce che parte da una mischia centrale nella metà campo del Montepaschi, pallone che arriva rapido all’ala, calcetto di Demas con Krause più lesto di tutti a leggere il rimbalzo e andare a schiacciare. Tebaldi non sbaglia e fa 14-3 per gli Aironi. Al 33’ è invece il Connacht ad andare in meta. Gli Aironi respingono il primo assalto irlandese, ma quando gli ospiti ripartono dai 22, Keatley manda a vuoto Pratichetti e spiana la strada per la meta di Ofisa. Keatley trasforma facilmente per il 14-10. Su questo risultato si chiude anche il primo tempo perché proprio al 40’ Tebaldi non punisce il fuorigioco di O’Connor mandando a lato la punizione.

SECONDO TEMPO
Il mediano di mischia del Montepaschi ha la possibilità di rifarsi già al 1’ della ripresa e questa volta da posizione centrale a 40 metri dai pali, non sbaglia e porta gli Aironi sul 17-10. Altri tre punti li aggiunge all’8’ James Marshall, che gioca il vantaggio mandando tra i pali il drop da posizione centrale. Sull’azione Hennessy mostra il giallo al tallonatore irlandese Cronin. Gli Aironi vanno così fuori dal break, portandosi sul 20-10. Un vantaggio che però Keatley rosicchia subito dopo trasformando la punizione concessa per un’entrata laterale in ruck: 20-13. All’11’ torna la parità numerica perché anche Nick Williams, già richiamato in precedenza dal direttore di gara, entra lateralmente per punire una ruck e si prende il giallo. Il piede di Keatley non è invece preciso al 16’ quando l’apertura irlandese prova a piazzare da metà campo. La sua traiettoria è corta e permette agli Aironi di risalire il campo e di costruire una ghiotta opportunità da meta, con Demas che calcia a scavalcare, viene fermato probabilmente in maniera scorretta, ma l’ovale sembra buono per Pratichetti che però non lo controlla. In inferiorità numerica sono comunque gli Aironi ad andare a segno con la terza meta della partita, la prima stagionale per Danwel Demas. Lo sfondamento di Pratichetti da il la all’azione del Montepaschi, che proseguo con uno scambio stretto tra Krause e Redolfini. Dalla ruck Tebaldi apre per Marshall, da questi a Pizarro che fissa la difesa e con un calcetto d’esterno lancia la velocità di Demas per andare a marcare all’angolo. Tebaldi non trasforma, ma gli Aironi sono comunque avanti 25-13 al 23’. Sull’azione il Connacht perde Ta’auso, costretto ad uscire in barella. Alla ripresa del gioco gli Aironi commettono subito fallo e Keatley ne approfitta per trovare una touche ai 5 metri. La difesa del Montepaschi è però solida e alla fine in mischia ordinata ruba l’ovale e allontana la minaccia. Il Connacht però continua a premere e al 28’ è Josh Sole a lasciare i compagni in inferiorità numerica per 10 minuti. Nonostante tutto la difesa tiene (decisive anche due giocate di Alberto De Marchi nei punti d’incontro) e, anzi, sono proprio gli Aironi ad andare vicini alla meta. Un ulteriore premio che non arriva, mentre sull’ultimo pallone dell’incontro è una nuova difesa attenta e solida a negare al Connacht anche il punto di bonus.

AIRONI 25 – 13 CONNACHT
Aironi: Rubini; Robertson, Pratichetti, Pizarro (s.t. 38’ San Martin), Demas; Marshall, Tebaldi (s.t. 33’ Canavosio); Williams, Krause (s.t. 31’ Cattina), Sole; Bortolami, Furno (s.t. 38’ Biagi); Staibano (s.t. 20’ Redolfini), Santamaria (s.t. 16’ Ongaro), Al. De Marchi (s.t. 38’ An. De Marchi). All. Phillips.
Connacht: Duffy; Tuohy, Ta’auso (s.t. 23’ Matthews), Nathan, Carr; Keatley, Murphy (s.t. 33’ Willis); Ofisa, O’Connor (s.t. 31’ Muldoon), Browne (s.t. 20’ Upton); McCarthy, Swift; Hagan (s.t. 20’ Ah You), Cronin, Wilkinson (s.t. 27’ Loughney). All. Elwood.
Marcatori: P.t. 7’ m. Robertson tr. Tebaldi (7-0), 11’ c.p. Keatley (7-3), 21’ m. Krause tr. Tebaldi (14-3), 33’ m. Ofisa tr. Keatley (14-10); S.t. 1’ c.p. Tebaldi (17-10), 8’ drop Marshall (20-10), 9’ c.p. Keatley (20-13), 23’ m. Demas (25-13).
Arbitro: Hennessy (Galles).
Note – P.t.: 14-10. Gialli: s.t. 8’ Cronin, 11’ Williams, 28’ Sole. Calci: Tebaldi 3/6 (7 punti), Marshall 1/1 drop (3 punti), Keatley 3/4 (8 punti).
Man of the match: Joshua Furno (Montepaschi Aironi).
Spettatori: 2700.
Punti in classifica: Montepaschi Aironi 4, Connacht 0.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Celtic League

Gli Aironi volano da Fiorenzuola fino a Cagliari

La franchigia Aironi sta cercando di allargare i propri confini e dopo aver “conquistato” nei giorni scorsi il Salento e l’Alessandrino, si estende ancor di più, accogliendo il Rugby Fiorenzuola e Union Rugby Cagliari. Il Fiorenzuola è una società emiliana, della provincia di Piacenza, zona quindi dove il rugby è piuttosto diffuso, mentre l’affiliazione di Cagliari rappresenta un aspetto positivo della Celtic League, che ha portato maggiore collaborazione tra i club. Furono in molti a criticare l’entrata di due sole entità nel campionato celtico, ma l’espansione della franchigia Aironi mostra la volontà di coinvolgere tutto il movimento italiano. Il Rugby Fiorenzuola svolge attività di rugby giovanile fino all’Under 18 e collabora con decine di scuole della zona per il “progetto rugby”, mentre l’Union Rugby Cagliari, fondata nel 1980 è attualmente iscritta alla Serie C e può vantarsi di un totale di 150 atleti nelle giovanili, nonchè attività di Beach Rugby e una squadra femminile in Serie A.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Uncategorized

L’Alessandria Rugby entra a far parte della franchigia Aironi

Si allarga ancora maggiormente la franchigia degli Aironi, che dopo aver trovato l’accordo con Monza e successivamente esser sbarcata fino in sudamerica, sponda Brasile, ha ufficializzato una collaborazione con un club piemontese ed uno salentino. Gli Aironi hanno infatti siglato con accordo con l’Alessandria Rugby e il Salento 12 Trepuzzi, che diventeranno club fiancheggiatori della franchigia lombardo-emiliana, ormai definibile a tutti gli effetti “italiana”, in quanto coinvolge società dal Nord al Sud Italia. Grazie a questi accordi l’esperienza celtica può coinvolgere ben più di due sole società, permettendo al rugby italiano di crescere e di assaporare una ventata di professionismo. Le società facenti parte la franchigia possono infatti avere rapporti reciproci continui e godere dell’aiuto dello staff degli Aironi Rugby. Intanto la società lascia intuire nuovi accordi con altre società a breve.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Uncategorized

Tra pioggia e neve Connacht supera gli Aironi

CONNACHT 11 – 6 AIRONI
Sportsground – Galway

Sconfitta di misura per gli Aironi in terra irlandese, dove il Connacht si impone per 11 a 6, permettendo ai lombardo-emiliani di raccogliere almento un punto bonus. L’incontro, condizionato anche da pioggia e neve, ha il proprio protagonista indiscusso nella giovane apertura irlandese Ian Keatley, che al piede si ferma ad un misero due su sei, ma che poi riesce a marcare la meta fondamentale per la vittoria della squadra di Galway.

Il Connacht, che settimana scorsa ha anche battuto Treviso, saranno attesi il 26 marzo allo Zaffanella per una sorta di “rivincita”, nella quale entrambe le squadre potranno contare sui giocatori reduci dal Sei Nazioni, tra cui Perugini, Geldenhuys e Del Fava, ieri in campo nella sensazionale vittoria 22 a 21 dell’Italia sulla Francia.

Dall’ufficio stampa degli Aironi:

PRIMO TEMPO
Si inizia sotto un’intensa pioggia mista a neve condita con vento trasversale e con il Connacht che nei primi minuti prende una supremazia territoriale non sfruttata però al 5’ da Keatley, il quale manda a lato la prima punizione concessa dall’arbitro gallese Jones. E’ una partita molto tattica in cui è il gioco al piede a farla da padrone. Anche la pioggia mista a neve condiziona la partita e al 15’ gli Aironi si ritrovano costretti a rientrare di fretta in difesa. Williams quasi nei 22 avversari si scontra con l’arbitro partendo da una ruck e perde l’ovale, il Connacht calcia per allontanare la pressione, Robertson, Marshall e Demas non riescono a controllare la palla e i padroni di casa recuperano il possesso nei 22 offensivi trovando poi il vantaggio con il piede di Keatley che trasforma la punizione concessa per il fuorigioco della linea del Montepaschi. Al 23’ Demas anticipa il calcetto di Tuohy e annulla in area di meta. Al 34’ un fallo fischiato alla mischia ordinata degli Aironi regala una nuova opportunità dalla piazzola a Keatley, ma il tentativo dell’apertura irlandese finisce ancora largo. E’ ancora il Connacht però a rimanere in attacco e a tre minuti dall’intervallo muove la palla al largo trovando libero Carr all’ala, ma l’arbitro vede il passaggio in avanti di Keatley. Proprio sull’ultimo pallone del primo tempo, però, l’apertura del Connacht si fa perdonare gli errori precedenti combinando bene con Nathan affondando poi da solo per arrivare in meta scivolando sul terreno bagnato nonostante il placcaggio di Bocchino. Lo stesso Keatley da posizione angolata non trova i pali e così si va al riposo con i padroni di casa avanti 8-0.
SECONDO TEMPO
La ripresa non si apre nel migliore dei modi. Tebaldi recupera un pallone dentro i 22 e va lungo in touche. O’Connor raccoglie l’ovale direttamente fuori dal campo ma Jones fischia ugualmente un fuorigioco di Sole. Il Connacht sceglie la mischia ai 10 metri ma la difesa del Montepaschi riesce momentaneamente ad allontanare il pericolo. Al 6’ un nuovo fuorigioco della linea degli Aironi concede un altro facile tentativo a Keatley, ma il numero 10 del Connacht sbaglia anche questa volta. Al contrario, da quasi 40 metri Keatley centra invece i pali (fallo di Bocchino che non lascia il giocatore placcato) e fa 11-0. Al 23’ entra Toniolatti per Robertson e un minuto dopo l’ala è subito protagonista, raccoglie il pallone da una ruck dopo un’azione insistita degli Aironi e – anche dalle immagini tv – sembra schiacciare l’ovale al secondo tentativo proprio come in occasione della meta di Keatley. Questa volta però il Tmo non concede la meta. Per il Montepaschi – che nell’occasione stava giocando un vantaggio – arrivano comunque i 3 punti grazie al piazzato di Tebaldi. E’ un’azione che dà comunque la spinta agli Aironi, che continuano a premere sotto una nevicata sempre più fitta. Al 34’ Tebaldi ha una nuova opportunità dalla piazzola per il fallo sul punto d’incontro della difesa irlandese. Il mediano di mischia non sbaglia nemmeno questa volta e riporta il Montepaschi sotto il break: 11-6. E’ anche il risultato finale, perché nell’ultima azione gli Aironi sono costretti a ripartire da lontano e l’estremo tentativo di calcetto di Marshall verso Rubini e Pizarro non porta al risultato sperato, con il Connacht che recupera l’ovale e fa sua la partita.

CONNACHT 11 – 6 AIRONI
Connacht: Duffy (s.t. 32’ Matthews); Tuohy, Ta’auso, Nathan, Carr; Keatley, Murphy; Ofisa, O’Connor, Browne; McCarthy (s.t. 30’ Upton), Swift; Hagan (s.t. 27’ Ah You), Flavin, Loughney. All. Elwood.
Aironi: Marshall; Robertson (s.t. 23’ Toniolatti), Pavan (s.t. 19’ Pizarro), Pratichetti, Demas; Bocchino (s.t. 27’ Rubini), Tebaldi; Williams, Krause, Sole; Bortolami, Furno; Gamboa (s.t. 6’ Staibano), Santamaria, Al. De Marchi. All. Phillips.
Marcatori: P.t. 15’ c.p. Keatley (3-0), 40’ m. Keatley (8-0); S.t. 11’ c.p. Keatley (11-0), 25’ c.p. Tebaldi (11-3), 34’ c.p. Tebaldi (11-6).
Arbitro: J. Jones (Galles)
Note – p.t.: 8-0. Calci: Keatley 2/6 (6 punti), Tebaldi 2/2 (6 punti).
Man of the match: Keatley.
Punti in classifica: Connacht 4, Montepaschi Aironi 1.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Celtic League

Le formazioni per il recupero di Connacht – Aironi

CONNACHT – AIRONI
venerdì 11 marzo 2011
Sportsground – Galway

Si gioca stasera il recupero di ConnachtAironi, partita dello scorso 3 dicembre rinviata a causa neve, e valida per la decima giornata. Alle 20.35 italiane allo Sportsground di Galway scenderà in campo il XV scelto da coach Phillips. Rispetto al match perso in trasferta contro Ulster però il CT gallese degli Aironi propone solo un cambiamento, che interessa lo spot di mediano di mischia. La prima linea sarà infatti formata da Alberto De Marchi, Roberto Santamaria e Ulysses Gamboa, in seconda linea invece viene riproposta la ormai rodata coppia FurnoBortolami. La terza linea vede Krause e Sole affiancare Williams. La novità è Tebaldi (in foto) che in mediana sarà in coppia con Riccardo Bocchino. Coppia di centri italiani formata da Pratichetti e Pavan, che saranno supportati dai due velocisti Demas e Robertson schierati alle ali. Dopo la buona prova contro Ulster viene poi riproposto ad estremo James Marshall.

D’altra parte Connacht schiera giocatori talentuosi ed interessanti come Flavin a tallonatore, Ray Ofisa a number 8, Ian Keatley a mediano d’apertura nonchè Fion Carr all’ala.

Il Direttore Generale Tonni ai microfoni di La Padania ha dimostrato la volontà di vittoria degli Aironi affermando:
«Una partita che cercheremo di vincere, senza bava alla bocca, ma convinti che stiamo prendendo consapevolezza dei nostri mezzi. La sconfitta di venerdì a Belfast ci brucia parecchio, perché immeritata e impreziosita da un paio di decisioni arbitrali non esattamente lienari ».

CONNACHT – AIRONI
Connacht: 15 Gavin Duffy, 14 Brian Tuohy, 13 Niva Ta’auso, 12 Troy Nathan, 11 Fionn Carr, 10 Ian Keatley, 9 Frank Murphy, 8 Ray Ofisa, 7 Johnny O’Connor (capt), 6 Andrew Browne, 5 Michael McCarthy, 4 Michael Swift, 3 Jamie Hagan, 2 Adrian Flavin, 1 Brett Wilkinson.
In panchina: 16 Dermot Murphy, 17 Ronan Loughney, 18 Rodney Ah You, 19 Bernie Upton, 20 John Muldoon, 21 Cillian Willis, 22 Miah Nikora, 23 Keith Matthews.
Aironi: 15 James Marshall, 14 Kaine Robertson, 13 Gilberto Pavan, 12 Matteo Pratichetti, 11 Danwel Demas, 10 Riccardo Bocchino, 9 Tito Tebaldi, 8 Nick Williams, 7 Gareth Krause, 6 Josh Sole, 5 Marco Bortolami (capt), 4 Joshua Furno, 3 Ulyses Gamboa, 2 Roberto Santamaria, 1 Alberto De Marchi.
In panchina: 16 Luigi Ferraro, 17 Andrea De Marchi, 18 Fabio Staibano, 19 George Biagi, 20 Nicola Cattina, 21 Giulio Toniolatti, 22 Gabriel Pizarro, 23 Giulio Rubini
Arbitro: James Jones (Wales)


SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

Categorie:Celtic League

Il video del match completo tra Ulster e Aironi

A causa del fallimento di Dahlia Tv molti appassionati di rugby italiani e tifosi degli Aironi non hanno potuto vedere sui propri schermi l’incontro valideo per il XVII turno di Magners Celtic League tra Ulster ed Aironi. Per rimediare a questa fastidiosa mancanza offriamo a tutti i lettori del blog la visione completa della partita qui:


SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!