Archivio

Archivio dell'autore

Aironi Rugby: cartellino rosso o solo giallo?

 Come tutti voi sapete il 6 aprile, durante il consiglio federale, la Federazione Italiana Rugby ha deciso di revocare la licenza agli Aironi Rugby per prender parte al campionato celtico di Pro12 la prossima stagione. La decisione, nonostante il brutto momento vissuto dalla società lombarda, ha sorpreso tutti, a partire dai giocatori stessi per arrivare ai tifosi. Proprio i tifosi, coloro che c’entrano meno in questa faccenda fatta di finanziamenti, giochi di potere e interessi, sono anche coloro che sono più preoccupati, e i primi ad essersi mobilitati. Il tifo organizzato de I Miclas si è messo al lavoro e dopo aver convocato una riunione tra i membri, ha deciso di mostrare il proprio dissenso il 15 aprile allo Stadio Zaffanella contro Scarlets sventolando fazzoletti bianchi e mostrando la propria vicinanza a giocatori e società.

Altra iniziativa è l’apertura del gruppo su Facebook chiamato “Sosteniamo gli Aironi rugby“, dove tra i più di 5500 membri è stata proposta l’idea di una raccolta di fondi per aiutare anche economicamente la franchigia lombardo-emiliana.

Passando a faccende più istituzionali bisogna annotare il ricorso presentato dalla società Aironi Rugby, che probabilmente si appellerà al CONI per dimostrare l’illegittimità della decisione presa dalla FIR riguardo la revoca della licenza. Ad intervenire è stata anche la Regione Lombardia, che ha finanziato con 4 milioni di euro la ristrotturazione dello Stadio Zaffanella di Viadana, che rischierebbe, dopo solo due anni, di rimanere una cattedrale nel deserto. Come prevedibile lo sgomento ha colpito anche giocatori ed dipendenti della società, nonchè i vari sponsor. Ma a mostrare a pieno la poca professionalità della FIR, e il danno d’immagine che ha causato al rugby italiano ci pensa il Board della Celtic League, che accusa la Federazione Italiana di esser stata tenuta all’oscuro su una decisione così importante.

La speranza è che gli Aironi possano ricandidarsi al bando che la FIR ha ufficializzato si chiuderà il 25 aprile per eleggere la squadra italiana che prenderà parte al Pro12 2012-2013. Il bando, al limite del ridicolo, pone dei requisiti, sia economici che strutturali, che praticamente nessuna società italiana di rugby può soddisfare. Insomma la speranza è che gli Aironi riescano a trovare i soldi necessari a ricandidarsi, e continuare l’esperienza iniziata due anni fa. Un’esperienza che ha portato la società lombarda a raggiungere enormi traguardi, sia per quanto riguarda il marketing che il merchandising, essendo seconda in questi campi solo alla Nazionale italiana, unico vero interesse di una FIR più attenta a curare l’espetto esteriore rispetto alla sostanza, fatta di club e campi, che vanno dal Pro12 alla Serie C.

Categorie:Celtic League

Foto del mese: gennaio 2012

image

Aironi Rugby Team Supporters intende aprire una nuova rubrica, nella quale verrà pubblicata ogni mese la foto più significativa del mese appena conclusosi con gli Aironi Rugby. Per il mese di gennaio ho scelto Salvatore Perugini e la celebrazione per i 50 caps in Heineken Cup.

Categorie:Uncategorized

ESCLUSIVO: Intervista ad Alberto De Marchi

Aironi Rugby Team Supporters ha intervistato in esclusiva il pilone degli Aironi Rugby, nonchè della Nazionale, Alberto De Marchi. Il giovane pilone veneto, classe ’86, nelle due stagioni di Celtic League (ora Pro12) con gli Aironi, si è dimostrato una delle migliori scoperte e grazie a solide prestazioni si è guadagnato la convocazione in Nazionale per il Sei Nazioni 2012.

Ecco l’intervista che ci ha gentilmente rilasciato:

Quali sono gli obbiettivi che gli Aironi si sono posti per questa stagione?

Gli obbiettivi degli Aironi sono esattamente quelli dell’anno scorso, ovvero vincere il maggior numero di partite, avere un buon gioco e trovare una nostra identità di squadra

Sei stato convocato in Nazionale, quanto ti ha aiutato il fatto di giocare in Celtic League? E come?

Giocare in Pro12 è stato importantissimo per entrare in Nazionale, mi ha offerto una presa di coscienza sulle mie capacità e sul modo per raggiungere il mio obiettivo

Rispetto alla scorsa stagione per gli Aironi cosa è migliorato e cosa manca ancora?

Rispetto l’anno scorso è migliorato il gruppo, e certi errori non si commettono più, d’altro canto ne abbiamo fatti altri che spero in futuro non capitino più. Dobbiamo migliorare la nostra mentalità, non dare per scontato niente ed allenarci ogni giorno come se dovessimo giocare una finale ogni settimana

Quale aspetto l’esperienza agli Aironi ti ha aiutato a migliorare maggiormente?

In questi due anni giocare negli Aironi mi ha cambiato molto, in particolare la mentalità. Questo è stato merito di esempi come Marco Bortolami su tutti, che mi ha fatto capire il modo in cui approcciare una stagione sportiva. L’esempio dei senatori quindi mi è stato davvero d’aiuto

Quale futuro ti aspetti nel mondo del rugby?

Dal rugby non mi aspetto niente, perchè ho imparato che prima di fare progetti bisogna dimostrare il proprio valore  giorno per giorno, senza dar per scontato nulla

Quale squadra temi maggiormente e perché?

Non temo nessuna squadra in particolare, tutte sono pericolose e tutte sono battibili, dipende solo da noi

Quali sono le maggiori differenze che hai riscontrato tra i due coach Phillips e Bernini?

Preferirei non rispondere

Salvatore Totò Perugini e 50 caps in Heineken Cup

image

Il pilone degli Aironi Rugby Salvatore Perugini è stato premiato dalla ERC per le sue cinquanta presenze in Heineken Cup. Il premio consiste in un cappello (il famoso cap) per commemorare questo traguardo che solo pochi giocatori possono vantare.

Categorie:Uncategorized

Fatto la formazione per Leicester Tigers

Coach Rowland Phillips ha annunciato il XV che sabato alle 16:40 scenderà in campo al Welford Road  contro Leicester Tigers per l’ultima giornata di Heineken Cup. Entrambe le formazioni sono fuori dalla corsa per le fasi finali, ma entrambe devono riscattare le cupe prestazioni di settimana scorsa rispettivamente conto Ulster e Clermont. In panchina per gli Aironi siederà Salvatore Perugini, che nel caso di entrata in campo verrà premiato dalla ERC per il cinquantesimo cap in coppa europea.

Ecco il XV degli Aironi:
15 Alberto Benettin
14 Giulio Toniolatti
13 Roberto Quartaroli
12 Gabriel Pizarro
11 Giovanbattista Venditti
10 Naas Olivier
9 Tito Tebaldi
8 Josh Sole
7 Simone Favaro
6 Mauro Bergamasco
5 Marco Bortolami (cap)
4 Quintin Geldenhuys
3 Fabio Staibano
2 Roberto Santamaria
1 Alberto De Marchi

In panchina:
16 Tommaso D’Apice
17 Salvatore Perugini
18 Lorenzo Romano
19 Carlo Del Fava
20 Filippo Ferrarini
21 Giorgio Bronzini
22 Gilberto Pavan
23 Matteo Pratichetti

Categorie:Uncategorized

Gli Aironi, lo Stadio Zaffanella e il ghiaccio!

image

Gli Aironi si preparano per la sfida di sabato 21 gennaio contro Leicester Tigers (ore 16:30) per l’ultima giornata di Heineken Cup. A preparare al meglio la squadra alla fisicità degli inglesi ci pensa il gelido clima lombardo. Ecco la foto del campo di allenamento della franchigia italiana.

Categorie:Uncategorized

Undici Aironi per il Sei Nazioni 2012

Il commissario tecnico della nazionale italiana Jacques Brunel ha stilato la lista dei giocatori che prenderanno parte al Sei Nazioni 2012. Tra i giocatori convocati anche 11 Aironi, ecco chi:
Alberto De Marchi
Tommaso D’Apice
Marco Bortolami
Quintin Geldenhuys
Mauro Bergamasco
Simone Favaro
Luciano Orquera
Roberto Quartaroli
Giulio Toniolatti
Giambattista Venditti
Andrea Masi

Categorie:Uncategorized