Archivio

Archive for novembre 2010

Highlights: Aironi – Scarlets

Annunci
Categorie:Uncategorized

Mercato: In & Out

Ludovic Mercier (in foto) non è più un giocatore degli Aironi, il francese infatti verrà trasferito in un club del Campionato Italiano d’Eccellenza, probabilmente in una delle squadre che fanno parte della franchigia lombardo-emiliana. La decisione probabilmente va incontro alle necessità della Nazionale italiana, che in vista del Mondiale 2011 in Nuova Zelanda ha bisogno di avere a disposizione un’ampia scelta di giovani. Più spazio così a Riccardo Bocchino, classe ’88, finora messo un po’ in ombra dall’esperienza del francese. Spazio anche al nuovo acquisto James Marshall, che contro Scarlets ha dimostrato un buon gioco alla mano, volontà di attaccare la linea e sacrifico difensivo. La difesa, proprio questo è uno dei fattori su cui il ct della Nazionale Nick Mallett punta forte, e una delle lacune del giovane Riccardo Bocchino, che con l’esperienza ad alti livelli si spera possa aumentare le proprie skills individuali. Il passaggio di Mercier in Eccellenza, e quello di Neethling e Marcato, entrambi da Treviso a Padova, rappresenta la volontà delle due celtiche di cooperare con i club italiani, nonostante la decisione suicida delle Federazione di impedire tali scambi, ammessi invece dalle federazioni gallesi, irlandesi e scozzesi.

Rumors interessano invece Horacio San Martín, centro argentino di Cordoba, seguito dagli Aironi. San Martin, classe ’82 di 188 cm per 93 kg, ha nel proprio curriculum un esperienza in Italia, nella stagione 2007/08 tra le fila del Catania Rugby, del tala e dei Pampas XV nella Vodacome Cup sudafricana. Vanta esperienza internazionale grazie a due caps con i Pumas, con i quali ha disputato i test estivi del 2009, debuttato contro il Galles, e convocazioni nell’Argentina Seven e Argentina A.

Categorie:Uncategorized

CL: contro gli Scarlets non basta il cuore

Aironi 17 – 34 Scarlets
Stadio Zaffanella – Viadana

Allo Zaffanella di Viadana gli Aironi durano fino a dieci minuti dal termine, prima di arrendersi alla superiorità del gioco alla mano degli Scarlets. La squadra di Phillips entra in campo volendo dimostrare di aver raggiunto un punto di svolta dopo le otto sconfitte consecutive. Cominciano bene i lombardo-emiliani che al 3′ si rendono pericolosi con Marshall che muove bene il pallone alla mano, gli Scarlets si salvano però grazie ad un fallo in ruck. Parte la controffensiva gallese, che si spegne però a cinque metri dalla meta a causa di un in avanti. Al 5′ dopo un calcio di spostamento di Tebaldi (in foto), i rossi commettono fallo, permettendo al mediano di mischia della nazionale di piazzare un calcio dalla destra portando la squadra di casa sul 3 a 0. Al 7′ è Priestland ad avere l’occasione di muovere il tabellino dopo un crollo in mischia degli Aironi, la giovane apertura però sbaglia un piazzato dalla sinistra, spedendo il pallone alla destra del palo. Al 10′ gli Aironi conquistano un calcio di punizione a cauda di un offside degli ospiti, da più di 50 metri però Tebaldi sbaglia, c’è la precisione ma non la potenza, calcio corto. Cinque minuti dopo la squadra di Viadana conquista un calcio di punizione di seconda a causa di un anticipo nell’ingaggio in mischia da parte dei gallesi, Bortolami richiede la mischia, dopo l’uscita del pallone si crea una ruck sulla quale si tuffa un giocatore ospite, offrendo così a Tebaldi il pallone del 6 a 0, da 35 metri sulla destra Tito prende però il palo destro. Pericolo al 18′ quando gli Scarlets dopo una corsa da metà campo vengono fermati da Toniolatti ad un metro dalla meta, conquistano un fallo, ma sul calcio di punizione giocato veloce commettono in avanti, si salvano gli Aironi. Al 23′ un altro calcio corto di Tebaldi dalla distanza di 50 metri sulla sinistra, dopo un fallo in touche degli avversari. Al 27′ Tebaldi dopo molte fasi alla mano trova il buco, percorre trenta metri in corsa e schiaccia in meta. Da posizione angolata sulla sinistra è lo stesso Tebaldi a trasformare per il momentaneo 10 a 0. Tre minuti dopo accorciano le distanze gli Scarlets dopo un fallo di mani in ruck da parte di Toniolatti. Priestland da 25 metri segna il 10 a 3. Al 35′ Priestland con un calcetto scavalca la difesa, Stoddart recupera e schiaccia in mezzo ai pali, Priestland traforma e pareggia. Allo scadere del primo tempo ancora Priestland trova i pali con un drop da posizione centrale a 30 metri. Il secondo tempo si apre con gli Aironi in attacco, dopo un break di Toniolatti, Laharrague propone un ottimo grabber che finisce in area di meta, Pratichetti si tuffa sul pallone ma arriva dopo il difensore avversario che annulla così il pallone. Al 47′ dopo un tuffo in ruck di Santamaria Priestland trasforma il calcio di punizione da posizione centrale a 30 metri, portando i suoi sul 10 a 16. Dalla panchina entrano Redolfini per Staibano e Favaro per Krause. Arriva però al 55′ la meta di Pizzarro che rompe un placcaggio e schiaccia sotto i pali, Tebaldi trasforma per il vantaggio 17 a 16. Ci pensa il solito Priestland però a riportare i suoi in vantaggio per 17 a 19 con un calcio di punizione. Entrano nel frattempo Biagi per Furno e Ferraro per Santamaria. Al 62′ ancora Aironi, Pratichetti si invola sull’out di sinistra, ma dopo un calcetto per sè stesso commette in avanti, nel frattempo entra Rubini per Pizzarro. Al 69′ però gli Scarlets cinici vanno in meta con Edwards dopo diverse fasi d’attacco e un ottimo offload sottomano di King, oggi particolarmente incisivo. Priestland però spedisce alla destra la trasformazione e il punteggio rimane bloccato sul 17 a 24. Gli Aironi cercano freschezza con Wilson per Tebaldi e Milani per Aguero. Al 72′ però Maule trova la meta, dopo aver visto un buco in seguito ad una mischia vinta, Priestland da posizione centrale sbaglia la trasformazione. Allo scadere arriva anche la meta del bonus per gli Scarlets, che volano in meta ancora con Stoddart dopo un buon gioco alla mano da una mischia chiusa, Priestland sbaglia però la trasformazione e la partita si chiude sul 17 a 34.

Intanto nel pomeriggio, nella vittoria per 24 a 16 dell’Italia ai danni delle Fiji, Perugini totalizza 60′ di gioco, Ongaro 50′, Bocchino 20′ e Del Fava 8′, uscito dopo un leggero infortunio.

Aironi Rugby: 15. Julien Laharrague   14. Giulio Toniolatti   13. Rodd Penney   12. Gabriel Pizarro   11. Matteo Pratichetti   10. James Marshall   9. Tito Tebaldi   1. Matias Aguero   2. Roberto Santamaria   3. Fabio Staibano   4. Marco Bortolami   5. Joshua Furno   6. Josh Sole   7. Gareth Krause   8. Nick Williams
Panchina: 16. Luigi Ferraro   17. Luca Redolfini   18. Luigi Milani   19. George Fabio Biagi   20. Simone Favaro   21. Michael Wilson   22. Paolo Buso   23. Guilio Rubini

Scarlets: 15. Dan Evans   14. Morgan Stoddart   13. Gareth Maule   12. Regan King   11. Nic Reynolds   10. Rhys Priestland   9. Tavis Knoyle   1. Iestyn Thomas   2. Ken Owens   3. Peter Edwards   4. Lou Reed   5. Dom Day   6. Ben Morgan   7. Johnathan Edwards   8. David Lyons
Panchina: 16. Emyr Phillips   17. Phil John   18. Simon Gardiner   19. Damian Welch   20. Jonny Fa’amatuainu   21. Martin Roberts   22. Dan Newton   23. Scott Williams

Categorie:Uncategorized

CL: la formazione per gli Scarlets

Aironi – Llanelli Scarlets
Sabato 27 Novembre 2010
Stadio Zaffanella – Viadana
Diretta ore 18.50 – Dahlia Sport 2 (canale 412)

 

Una formazione rimaneggiata, a causa della contemporaneità con la finestra internazionale dei Test Match, vedrà il neo-allenatore Phillips affrontare i gallesi del Llanelli Scarlets. I gallesi, forti della seconda posizione in classifica, e del ricordo di un 49 a 10 rifilato proprio ai lombardo-emiliani all’andata, si presenteranno a Viadana con una formazione orfana di alcuni grandi nomi, ma pur sempre temibile e competitiva, per niente intenzionata a bissare la sconfitta subita ai danni del Munster (27-26). D’altra parte, gli Aironi, intendono dimostrare che la scossa subita dal cambio d’allenatore, sia servita per accellerare il processo di crescita di competitività. Il XV italiano presenta grandi novità dal primo minuti, a partire dal una prima linea inedita formata da Aguero, Santamaria e Staibano. In seconda linea si è cercata la continuità dopo la gara contro Glasgow, preferendo Bortolami (domani capitano), affiancato dal giovane Furno. In mediana novità assoluta con il giovane Wilson, che torna dopo l’infortunio, sostenuto dal neo-acquisto James Marshall, al debutto assoluto in Europa. Da segnalare anche il ritorno in terza linea di Josh Sole e la presenza in panchina di Biagi e Buso. Per quanto riguarda i gallesi, schierati dal primo minuto il giovanetalento Priestland, Stoddart, Lyon e Iestyn Thomas.

Interessante l’iniziativa che consente, in presenza di un biglietto di Italia-Fiji, di accedere allo stadio al prezzo di 5 euro (tribuna Eni e Montepaschi).

Montepaschi Aironi: 15 Julien Laharrague; 14 Giulio Toniolatti, 13 Matteo Pratichetti, 12 Gabriel Pizarro, 11 Rodd Penney; 10 James Marshall, 9 Michael Wilson; 8 Nick Williams, 7 Simone Favaro, 6 Josh Sole; 5 Joshua Furno, 4 Marco Bortolami (cap); 3 Fabio Staibano, 2 Roberto Santamaria, 1 Matias Aguero. (A disp.: 16 Luigi Ferraro, 17 Luigi Milani, 18 Luca Redolfini, 19 George Fabio Biagi, 20 Gareth Krause, 21 Tito Tebaldi, 22 Paolo Buso, 23 Giulio Rubini).

Scarlets: 15 Daniel Evans; 14 Morgan Stoddart, 13 Gareth Maule, 12 Regan King, 11 Nick Reynolds; 10 Rhys Priestland, 9 Tavis Knoyle; 8 David Lyons (cap), 7 Jonathan Edwards, 6 Ben Morgan; 5 Dominic Day, 4 Lou Reed; 3 Peter Edwards, 2 Ken Owens, 1 Iestyn Thomas. (A disp.: 16 Emyr Phillips, 17 Phil John, 18 Simon Gardner, 19 Damian Welch, 20 Jonny Fa’amatuainu, 21 Martin Roberts, 22 Dan Newton, 23 Scott Williams).

Categorie:Uncategorized

Gli Aironi ingaggiano James Marshall

Neozelandese, classe ’88, 183 cm per 87 kg, così si presenta James Marshall, nuovo acquisto degli Aironi. Nato ad Auckland, Marshall è una giovane apertura, proveniente dai Tasman Makos, con i quali ha disputato l’ITM Cup. Nella coppa neozelandese ha giocato tutte e 13 le partite, segnando tre mete. Marshall ha accettato la proposta degli Aironi per testarsi in un campionato d’alto livello, come la Magners Celtic League e l’Heineken Cup. Il giovane 22enne neozelandese potrà esser schierato fin da settimana prossima, quando la franchigia lombardo-emiliana sfiderà in casa gli Scarlets (Sabato 27 Novembre, ore 18.50 diretta Dahlia Sport 2).

Categorie:Uncategorized

Statistiche di otto turni

A ridosso della nona giornata di Celtic Magners League, che vedrà sabato 27 Novembre gli Aironi affrontare gli Scarlets allo Stadio Zaffanella di Viadana (h 18.50 – diretta Dahlia Sport 2), proponiamo un po’ di statistiche riguardanti le prime otto giornate di campionato della franchigia lombardo-emiliana.

Partite giocate: 8
Partite vinte: 0
Partite perse: 8
Punti in classifica: 2 pts (12° posto)
Mete segnate: 4
Mete subite: 26
Trasformazioni: 1 su 4 (25%)
Punti segnati: 73 pts
Punti subiti
: 241 pts
Differenza punti: -198 pts
Media punti segnati a partita: 9,1 pts
Media punti subiti a partita: 30,1 pts
Sconfitta maggiore: Scarlets 49 – 10 Aironi (17/09/10)
Maggior numero di punti subiti in una partita: 49 vs Scarlets (17/09/10)
Maggior numero di punti segnati in una partita: 17 vs Munster (4/09/10)
Giocatore maggior presenze: Julien Laharrague (599′, media 74′ a partita)
Giocatore maggior punti: Ludovic Mercier (44 pts, 13 cp, 1 dp, media 5,5 pts a partita)
Numero cumulativo spettatori (in casa): 11.406
Media spettatori (in casa): 3.802
Cartellini gialli: 9
Cartellini rossi: 1

Categorie:Uncategorized

Aironi Rugby Supporters

Il sito http://www.aironirugby.wordpress.com ha come obbiettivo quello di rappresentare un punto di ritrovo per i supporters degli Aironi Rugby e di allargare il bacino di tifosi ed appassionati di tale sport ed in particolare della franchigia lombardo-emiliana.

IL SITO E’ IN ALLESTIMENTO

Categorie:Uncategorized