Archive

Archive for settembre 2011

Highlights stagione 2010/2011

HEINEKEN CUP

08/10/10 Ulster 30 – 6 Aironi | Highlights

16/10/10 Aironi 6 – 22 Bath | Highlights

11/12/10 Aironi 28 – 27 Biarritz | Highlights

17/12/10 Biarritz 34 – 3 Aironi | Highlights

15/01/11 Bath 55 – 16 Aironi | Highlights

22/01/11 Aironi 6 – 43 Ulster | Highlights

MAGNERS CELTIC LEAGUE

04/09/10 Munster 33 – 17 Aironi | Highlights

11/09/10 Aironi 15 – 22 Ulster | Highlights

17/09/10 Scarlets 49 – 10 Aironi | Highlights

25/09/10 Ospreys 38 – 6 Aironi | Highlights

02/10/10 Aironi 9 – 10 Edimburgo | Highlights

23/10/10 Dragons 36 – 5 Aironi | Highlights

29/10/10 Aironi 3 – 20 Cardiff Blues | Highlights

02/11/10 Glasgow Warriors 33 – 8 Aironi | Highlights

27/11/10 Aironi 17 – 34 Scarlets | Highlights

03/12/10 Connacht – Aironi rinviata

24/12/1o Treviso 15 – 10 Aironi | Highlights

31/12/10 Aironi 15 – 16 Treviso | Highlights

07/02/11 Cardiff Blues 24 – 13 Aironi | Highlights

10/02/11 Leinster 21 – 16 Aironi | Highlights

20/02/11 Aironi 3 – 18 Dragons | Highlights

27/02/11 Aironi – Munster

04/03/11 Ulster – Aironi | Highlights (full match)

26/03/11 Aironi – Connacht | Highlights

02/04/11 Aironi – Glasgow Warriors | Highlights

15/04/11 Edimburgo – Aironi | Highlights

23/04/11 Aironi – Leinster | Highlights

06/05/11 Aironi – Ospreys | Highlights

Sprintrade guadagna con l'affiliazione

Sfida Italia-Irlanda: Staibano non ha paura di Leinster

  Con la vittoria degli Aironi per 25 a 19 su Edinburgh e quella di Treviso in trasferta per 15 a 13 ai danni dei Glasgow Warriors, si è conclusa per 2 a 0 la sfida di settimana scorsa tra Italia e Scozia. In questo week-end il rugby nostrano si trova a dover affrontare una sfida più dura e con un significato diverso. Sabato all’RDS Arena si sfideranno Leinster ed Aironi, mentre alle 9:00 italiane di domenica2 ottobre, dall’altra parte del mondo, l’Italia affronterà l’Irlanda in una partita fondamentale per decidere chi accederà alle fasi finali della RWC 2011 in Nuova Zelanda.

Se da una parte gli Azzurri saranno motivati dall’idea di poter raggiungere un traguardo storico per questa nazionale, da parte degli Aironi c’è la consapevolezza di poter affrontare qualunque squadra del Pro 12 a testa alta.

La volontà di vincere trapela dalle parole di Fabio Staibano (in foto) al sito della RaboDirect Pro12. Il pilone italiano inizia parlando dei difetti mostrati nella partita vittoriosa contro gli scozzesi:

Abbiamo lavorato duramente sulla nostra difesa, anche perché sabato, contro Edimburgo, non è stata perfetta

Il 28enne ex Castres non nasconde però il processo di crescita della squadra:

Se crediamo in noi stessi possiamo giocare davvero bene. E vincere, perché no?
Dalla prima partita contro gli Scarlets abbiamo trovato la nostra forma. Nelle tre partite consecutive abbiamo giocato bene e dato buoni palloni ai nostri trequarti.
Dobbiamo continuare così, la mischia c’è. E quando i nostri internazionali ritorno saremo ancora più competitivi

Staibano conclude poi motivando la squadra e mostrando fiducia per la partita contro i Campioni d’Europa:

Per sabato sono fiducioso. L’anno scorso, anche senza i nostri internazionali, abbiamo dimostrato di poter vincere.
Penso che quest’anno la squadra è più affiatata e più completa rispetto allo scorso anno“.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Highlights: la vittoria degli Aironi su Edinburgh

Contro Edimburgo gli Aironi hanno siglato la prima vittoria stagionale in RaboDirect Pro 12, aggiungendosi alla vittoria di Treviso ai danni dei Glasgow Warriors in una settimana che sorride al rugby italiano. Tramite gli highlights andiamo a rivivere le emozioni della tanto attesa vittoria della franchigia lombardo-emiliana.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:highlights

Gli Aironi di Olivier superano Edinburgh nella prima vittoria stagionale

AIRONI 25 – 19 EDINBURGH
sabato 24 settembre 2011
Stadio Zaffanella – Viadana

Gli Aironi chiudono il primo tempo in vantaggio per 12 a 8 contro Edinburgh, grazie alle mete di Naas Olivier e Tito Tebaldi, una meta di Traynor e un calcio di punizione muovono il tabellino degli ospiti. Nella ripresa, trascinati dall’apertura Olivier (15 punti per lui con una meta, due trasformazioni, una punizione e un drop) e la meta di Nick Williams, trionfano 25 a 19 e centrano la prima vittoria stagionale. Dopo la vittoria di ieri in trasferta di Treviso per 13 a 15 contro Glasgow, è trionfo italiano contro le due franchigie scozzesi.

aggiornamenti a seguire…

15′ META di Naas Olivier, trasformazione di Naas Olivier (AIRONI 7-0 EDINBURGH)

20′ calcio di punizione di Greg Laidlaw (AIRONI 7-3 EDINBURGH)

22′ META di Kyle Traynor, trasformazione sbagliata da Greig Laidlaw (AIRONI 7-8 EDINBURGH)

37′ META di Tito Tebaldi, trasformazione sbagliata da Naas Olivier (AIRONI 12-8 EDINBURGH)

40′ calcio di punizione sbagliato da Naas Olivier (AIRONI 12-8 EDINBURGH)

SECONDO TEMPO (12-8)

44′ META di Nick Williams, trasformata da Naas Olivier (AIRONI 19-8 EDINBURGH)

51′ calcio di punizione di Harry Leonard (AIRONI 19-11 EDINBURGH)

52′ META di Tim Visser, trasformazione sbagliata di Harry Leonard (AIRONI 19-16 EDINBURGH)

62′ calcio di punizione di Naas Olivier (AIRONI 22-16 EDINBURGH)

65′ calcio di punizione sbagliato da Naas Olivier (AIRONI 22-16 EDINBURGH)

69′ drop di Naas Olivier (AIRONI 25-16 EDINBURGH)

76′ calcio di punizione di Harry Leonard (AIRONI 25-19 EDINBURGH)

FINALE AIRONI 25 – 19 EDINBURGH

AIRONI RUGBY: 15 Ruggero Trevisan; 14 Sinoti Sinoti, 13 Roberto Quartaroli, 12 Gabriel Pizarro, 11 Giovanbattista Venditti; 10 Naas Olivier, 9 Tito Tebaldi; 8 Nick Williams, 7 Nicola Cattina, 6 Frans Viljoen; 5 George Biagi, 4 Joshua Furno; 3 Fabio Staibano, 2 Roberto Santamaria (cap), 1 Matias Aguero.

RaboDirect Pro 12 – quarta giornata
Glasgow Warriors 13 – 15 Benetton Treviso
Cardiff Blues 13 – 18 Munster
Connacht 17 – 13 Newport Gwent Dragons

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Celtic League

Rugby in tv: il Pro 12 verrà trasmesso dalla Rai

 La questione sui diritti tv del campionato celtico ha messo in agitazione i tifosi e gli appassionati della palla ovale per l’intera estate, e già la scorsa stagione ha avuto più di un problema, terminando con il fallimento di Dahlia Tv, al tempo trasmettitrice a pagamento della Magners Celtic League. Finalmente però si intravede una soluzione, con la Gazzetta dello Sport che parla di un accordo tra FIR, Board della Celitic e Rai in dirittura di arrivo. Il giornale rosa ipotizza di un esordio in tv a fine ottobre, in concomitanza con il settimo o l’ottavo turno di campionato. La Rabocirect Pro 12, troverebbe così spazio sulla televisione nazionale, dopo mesi di buio, con la FIR che ha puntato ancora una volta sulla Rai, per ottenere visibilità in chiaro, dopo averle affidato il Campionato d’Eccellenza, il Sei Nazioni Under 20 e il Mondiale Under 20 disputatosi in Veneto. Le partite casalinghe dei due club italiani verranno prodotte dalla Rai, mentre per le partite in trasferta si ipotizza l’acquisizione delle riprese delle televisioni celtiche. Una buona notizia quindi per i tifosi, che dovranno attendere i prossimi giorni per ottenere dettagli e l’ufficialità dell’accordo.

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

I Dragons volano più in alto degli Aironi

  NEWPORT DRAGONS 23 – 14 AIRONI 
sabato 18 settembre 2011
Rodney Parade – Newport

Dragons ancora una volta amari per gli Aironi, che ieri in terra gallese si sono arresi ad un 23 a 14, che nega il bonus difensivo alla squadra italiana. Qualche segnale positivo però c’è, come ad esempio una mischia che si riscatta da quella pessima vista contro Scarlets e una touche che vede una buona intesa tra Biagi e Furno. Le note negative arrivano ancora una volta dalla linea arretrata, che superata la lentezza del primo impegno in campionato, ripropone le difficoltà di finalizzazione. Per ovviare a questo problema è stata ingaggiata l’ala neozelandese Sinoti Sinoti, che ieri, al suo esordio, si è dimostrato molto veloce ed efficace in fase difensiva, grazie anche ad una “francesina” che ha impedito agli avversari di volare in meta.

Dall’ufficio stampa Aironi Rugby:

PRIMO TEMPO Prima del calcio d’inizio, le squadre osservano un minuto di silenzio in memoria dei quattro minatori gallesi rimasti uccisi ieri nel crollo della miniera in cui stavano lavorando. Primi minuti di gioco con Newport nella metà campo degli Aironi e al 3’ i padroni di casa rinunciano ad un calcio angolato dai 22 per andare in touche. Dalla rimessa laterale ai 5 metri gli Aironi difendono per diverse fasi, ma alla fine Tovey pesca al largo Riley, che sfrutta la superiorità numerica per andare a segnare. Tovey trasforma e dopo 5’ i Dragons sono avanti 7-0. All’11’ un pallone perso in avanti dallo stesso Riley e poi rigiocato sul vantaggio dagli Aironi con un calcetto di Olivier costringe i Dragons a rifugiarsi in touche ben dentro i propri 22. Dalla rimessa gli Aironi organizzano una maul che crolla proprio sulla linea di meta. Colgan chiede l’aiuto del Tmo, poi ordina una mischia ai 5 metri a favore degli Aironi. L’occasione sfuma però sul pallone tenuto a terra da Viljoen. Un fallo fischiato in difesa ad Aguero al 19’ costa invece una punizione centrale che Tovey trasforma agevolmente per il 10-0 dei padroni di casa. Subito dopo un up and under calciato e ottimamente recuperato da Trevisan riporta in attacco gli Aironi, Willis non rotola via dal punto d’incontro e concede una punizione appena fuori dai 22. La reazione di Viljoen fa però sì che Colgan inverta la punizione permettendo ai Dragons di allontanare l’ovale. Al 28’ è un placcaggio di Sinoti Sinoti e Gabriel Pizarro a far perdere l’ovale a Pewtner nei pressi della linea di meta. I Dragons continuano però a premere e alla mezz’ora Nick Williams viene punito con il cartellino giallo dal direttore di gara irlandese. Tovey non sbaglia ancora da posizione centrale e così Newport allunga sul 13-0. Gli Aironi provano a reagire e i calci dal box di Tebaldi trovano sguarnita in un paio di occasioni la retroguardia gallese. Proprio da un calcetto a seguire – questa volta di Pizarro – e grazie alla pressione di Sinoti e Furno, gli Aironi conquistano una mischia a dieci metri dalla linea di meta al 35’. In mischia ordinata Santamaria e compagni guadagnano un nuovo calcio di punizione che Olivier trasforma per i primi punti italiani della serata. Il 13-3 è anche il risultato con cui si va al riposo.

SECONDO TEMPO A inizio ripresa si ristabilisce la parità numerica con il rientro in campo di Williams, mentre Newport cambia il mediano di mischia con Bedford che prende il posto di Wayne Evans. Da un pallone rubato in ruck a metà campo dopo pochi minuti, gli Aironi costruiscono un’ottima azione alla mano che li porta ai 5 metri. Il passaggio di Tebaldi è però troppo basso per Williams che non riesce a tenerlo in mano. Ne approfitta Pewtner, che raccoglie l’ovale e si invola in solitaria verso la meta. Decisivo per salvare gli Aironi è però il recupero di Sinoti Sinoti, che con una francesina ferma lo sprint del trequarti gallese. Sul proseguo dell’azione è Tebaldi ad anticipare Tovey in area di meta per annullare l’azione dei Dragons e ridare il possesso agli Aironi. I quali ne approfittano subito vincendo una touche nei 22 e poi forzando il fuorigioco della linea gallese per dare a Olivier il facile piazzato del 13-6 dopo 8 minuti. Al 23’ gli Aironi vanno ancora a segno. Tebaldi gioca il vantaggio dai 22 aprendo prima per Aguero e poi per Staibano che entra a tutta velocità. Punto d’incontro a un paio di metri dalla linea di meta e pallone che esce ancora velocemente verso Furno che va a schiacciare. Da posizione angolata Olivier non trova la trasformazione, così i Dragons rimangono avanti 13-11. I padroni di casa fiutano il pericolo e reagiscono subito. Lunga azione dentro i 22 degli Aironi, che difendono bene ma poi capitolano sul movimento al largo di Coombs che va a segnare. Da posizione angolata Tovey trasforma nuovamente per il 20-10 al 28’. Gli Aironi tornano subito a distanza di break perché Olivier trasforma una punizione da oltre 40 metri: 20-14. Al 35’ è però Matthew Jones a centrare i pali da quasi metà campo cambiando ancora il risultato e riportando i Dragons a distanza di sicurezza sul 23-14. Al 37’ fa il suo debutto con gli Aironi Tyson Keats al posto di Tebaldi; in contemporanea entra anche Benettin al posto di Sinoti, con Olivier che si sposta centro e Gilberto Pavan all’ala. Nei minuti finali sono però i padroni di casa a mantenere il possesso, impedendo così agli Aironi di cercare almeno quella punizione che avrebbe potuto valere il punto di bonus difensivo.

NEWPORT GWENT DRAGONS 23 – 14 AIRONI RUGBY
Dragons: M. Thomas; Hughes, Riley (p.t. 26’ Pewtner), Leach, Poole (s.t. 17’ M. Jones); Tovey, W. Evans (s.t. 1’ Bedford); Coombs, G. Thomas, L. Evans (s.t. 28’ Waters); Sidoli, A. Jones; Way, Willis, Price (s.t. 38’ N. Williams). All. Evans.
Aironi: Trevisan; Sinoti (s.t. 37’ Benettin), G. Pavan, Pizarro, Venditti (s.t. 15’ R. Pavan); Olivier, Tebaldi (s.t. 37’ Keats); Williams, Cattina (s.t. 31’ Sole), Viljoen (s.t. 11’ Favaro); Biagi, Furno; Staibano (s.t. 30’ Romano), Santamaria, Aguero. All. Phillips.
Marcatori: P.t. 5’ m. Riley tr. Tovey (7-0), 19’ c.p. Tovey (10-0), 30’ c.p. Tovey (13-0), 37’ c.p. Olivier (13-3); S.t. 8’ c.p. Olivier (13-6), 23’ m. Furno (13-11), 28’ m. Coombs tr. Tovey (20-11), 31’ c.p. Olivier (20-14), 35’ c.p. M. Jones (23-14).
Arbitro: Colgan (Ire)
Note – P.t.: 23-13.
Gialli: p.t. 30’ Williams.
Calci: Tovey 4/4 (10 punti), M. Jones 1/1 (3 punti), Olivier 3/4 (9 punti).
Punti in classifica: Dragons 4, Aironi 0.

Rabodirect Pro 12 – terza giornata
Ulster 20 – 3 Blues
Edinburgh 19 – 14 Connacht
Treviso 27 – 32 Ospreys
Leinster 19 – 23 Warriors
Dragons 23 – 14 Aironi
Munster 35 – 12 Scarlets

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Celtic League

Aironi battuti all’esordio contro Scarlets

  SCARLETS 32 – 9 AIRONI
domenica 4 settembre 2011
Parc Y Scarlets – Llanelli

Partono male gli Aironi nella loro seconda stagione di Celtic League, ormai nominata Rabodirect Pro12. Contro degli Scarlets tutt’altro che inbattibili a causa della poca esperienza dei giovani, la squadra di Phillips tiene solo un tempo grazie al piede dell’apertura Naas Olivier, ma nel secondo tempo cede del tutto di fronte ai gallesi, che vanno più volte in meta e chiudono la partita. Il 32 a 9 finale lascia l’amaro in bocca ai tifosi che, conclusosi il primo tempo, si erano illusi di poter vincere una partita alla portata della franchigia italiana.

Dall’ufficio stampa Aironi Rugby:

PRIMO TEMPO
Il primo pallone giocabile è degli Aironi. Da una mischia a centrocampo, Olivier prova col piede a pescare lo scatto di Riccardo Pavan all’ala con la difesa degli Scarlets scoperta, ma l’ovale scivola via veloce sul terreno viscido per l’abbondante pioggia. Sempre gli Aironi sono i primi ad andare per i pali. Al 7’ infatti la mischia chiusa conquista una punizione sulla linea dei dieci metri. Da posizione defilata sulla sinistra Olivier centra i pali per il vantaggio della franchigia. Altra occasione d’oro al 13’, quando Aled Thomas non trattiene il pallone a una decina di metri dall’area di meta gallese. Questa volta però è la mischia chiusa degli Scarlets ad avere la meglio e a recuperare il possesso. Una situazione che si ribalta al 16’, quando è Trevisan a lasciarsi sfuggire il calcetto di Newton. Dalla mischia, gli Scarlets organizzano una lunga serie di raccoglie e vai, che però la difesa degli Aironi difende allontanando poi in touche proprio con Trevisan. Emyr Phillips sbaglia il lancio della touche e dall’intercetto di Nick Williams gli Aironi fanno partire un rapido contrattacco che si conclude però all’ingresso dei 22 per un passaggio in avanti. Al 22’ gli Scarlets pareggiano con Newton che centra i pali da posizione comoda (fuorigioco di Redolfini): 3-3. Un pareggio che dura comunque poco, perché gli Aironi tornano subito nella metà campo avversaria e al 26’ tornano avanti con un nuovo calcio piazzato di Olivier: 3-6. Al 31’ un nuovo fuorigioco degli Aironi dà a Newton un nuovo calcio facile da posizione centrale che l’apertura gallese non sbaglia per il 6-6. Newton si ripete ancora da posizione centrale al 35’ (9-6) quando l’arbitro scozzese McMenemy punisce anche con il cartellino giallo Tebaldi. Olivier prova a riequilibrare la situazione allo scoccare del 40’ ma la punizione da metà campo dell’apertura sudafricana si spegne prima di raggiungere l’acca.

SECONDO TEMPO
Anche al 3’ della ripresa Olivier riprova la via dei pali da quasi metà campo ma senza successo. Sono comunque Santamaria e compagni a mettere pressione agli avversari. Tanto che al 6’ McMenemy coglie ancora in fallo la difesa gallese. Questa volta da posizione decisamente più semplice Olivier non sbaglia e fa 9-9. Gli Aironi continuano a premere, ma su un incrocio non riuscito tra Pizarro e Olivier gli Scarlets recuperano l’ovale e ribaltano il campo con la sgroppata di Morgan. Dopo diverse fasi è Rhys Thomas a farsi trovare libero per andare a schiacciare alla bandierina. Newton trasforma e al 10’ gli Scarlets vanno avanti 16-9. Una volta in vantaggio, i padroni di casa continuano a premere. La difesa degli Aironi va in difficoltà ma tiene e il secondo pallone rubato in ruck da Nick Williams sembra allontanare la minaccia. Gli Aironi inseriscono anche forze fresche, tra cui Frans Viljoen che entra al posto di Cattina in terza linea. La partita in questo frangente continuano però a farla gli Scarlets. Al 22’ Newton aggiunge altri tre punti dalla piazzola portando i padroni di casa a più 10: 19-9. Ancora l’apertura degli Scarlets centra i pali alla mezz’ora per il 22-9. Cinque minuti più tardi gli Scarlets chiudono definitivamente la partita. Il calcetto di Newton costringe Trevisan a rincorrere l’ovale fino a una decina di metri dalla linea di meta; la linea dei gallesi sale velocemente e blocca l’estremo degli Aironi, a cui Fenby strappa l’ovale di mano per andarlo a schiacciare in meta. Newton continua a non sbagliare e porta il risultato sul 29-9. L’ultimo pallone della partita lo mandano tra i pali ancora gli Scarlets, con Jones che fissa il 32-9 finale.

LLANELLI SCARLETS 32 – 9 AIRONI RUGBY

Scarlets: Evans; L. Williams, Gomer-Davies, A. Thomas, Fenby; Newton (st 40’ Jones), R. Williams (st 27’ G. Davies); Morgan (st 35’ Pugh), Turnbull, McCusker; Day, Shingler (st 26’ Reed); R. Thomas (st 33’ Gardner), Phillips (st 35’ Myhill), I. Thomas (st 30’ John). (All.: N. Davies).
Aironi: Trevisan; R. Pavan, Quartaroli, Pizarro (st 30’ Benettin), Venditti; Olivier, Tebaldi (st 30’ Bronzini); Williams, Cattina (st 17’ Viljoen), Sole (st 36’ Ferrarini); Biagi, Furno; Redolfini (s.t. 7’ Staibano), Santamaria, Aguero (st 16’ Al. De Marchi). (All.: Phillips).
Marcatori: P.t. 7’ cp Olivier (0-3), 22’ cp Newton (3-3), 26’ Olivier (3-6), 31’ cp Newton (6-6), 35’ cp Newton (9-6). S.t. 6’ cp Olivier (9-9), 10’ m R. Thomas tr Newton (16-9), 22’ cp Newton (19-9), 30’ cp Newton (22-9), 35’ m Fenby tr Newton (29-9), 40’ cp Jones (32-9).
Arbitro: McMenemy (Scozia)
Note – p.t.: 9-6. Gialli: pt 35’ Tebaldi.
Calci: Newton 6/6 (19 punti), Jones 1/1 (3 punti), Olivier 3/5 (9 punti).
Man of the match: Emyr Phillips (Scarlets).
Spettatori: 6493.
Punti in classifica: Scarlets: 4 Aironi: 0.

Rabodirect Pro12 – prima giornata
Ospreys – Leinster 27-3
Ulster – Glasgow Warriors 28-14
Edimburgo – Cardiff Blues 15-38
Treviso – Connacht 9-11
Munster – Newport Dragons 20-12
Scarlets – Aironi 32-9

SEGUICI SU FACEBOOK! / JOIN US ON FACEBOOK!

SEGUICI SU TWITTER! / FOLLOW US ON TWITTER!

Categorie:Celtic League