Home > Uncategorized > Birchall ingaggiato dal GranDucato Parma

Birchall ingaggiato dal GranDucato Parma

Birchall al GranDucato Parma: Dopo Mercier, accasato a Padova e Milani a Rovigo, un altro giocatore degli Aironi finirà la stagione nel Campionato Italiano d’Eccellenza. La società ha infatti ufficializzato la cessione della terza linea Aldo Birchall al GranDucato Parma Rugby, club che fa parte della franchigia Aironi. Il club parmense si trova attualmente in quinta posizione in campionato, e spera di poter usufruire dell’esperienza del neo-acquisto per garantirsi un posto ai play-off.  Birchall raggiunge quindi il suo ex compagno di squadra, ora Ct Roland De Marigny, con il quale condivise quattro stagioni alla Rugby Parma. La terza linea classe ’78 vanta nel suo curriculum anche 41 partite in coppe europee, nove presenza nella Nazionale A, presenze con la Nazionale Seven, oltre ad aver indossato le maglie del Rugby Parma, L’Aquila Rugby, Viadana ed infine Aironi.

In futuro meno stranieri: La cessione di Birchall rientra nel progetto della dirigenza, che intende scremare il numero di giocatori sotto contratto, soprattutto cedendo gli stranieri che non hanno risposto positivamente alle attese di Ct e società. Si prospetta dunque un futuro roseo (anzi azzurro), che ricalcherà in pieno gli obbiettivi e i fini dell’ingresso in Celtic League, ovvero non il raggiungimento di un risultato, bensì il miglioramento del livello di gioco dei giovani italiani.

La volontà della società è stata espressa con chiarezza e sincerità dal Direttore Sportivo Tonni, che dopo la sconfitta subita contro l’Ulster in Heineken Cup ha così risposto alle domande di Leonardo Bottani della Gazzetta di Mantova:

«Il pesante ko con gli irlandesi nasce anche dalle differenti motivazioni e dalla nostra terza linea d’emergenza. Ma molti giocatori non hanno accettato la battaglia, non hanno lottato come dovevano, giocando con troppa sufficienza. Tutti hanno il tempo di rifarsi: per chi non reagirà, non resterà che la porta».

A ribadire il concetto, è il Presidente Melegari, che rincara la dose, trattando il tema stranieri:

«Inizieremo ad affrontare la questione contratti a febbraio. Ne parlerò in Consiglio, perché mi sono stancato di atleti che scelgono l’Italia come soluzione di ripiego. Non credo che confermeremo più di due o tre degli attuali stranieri. La vittoria o sconfitta di oggi (contro Ulster ndr) non avrebbe cambiato molto  ma faccio i complimenti alla squadra per aver giocato alla pari il primo tempo.Quasi tutti i contratti firmati hanno scadenza a giugno, dunque siamo in un momento transitorio la ricorstruzione della squadra parte tra poco. La scelta degli stranieri, tanto criticata, è stata fatta a mercato chiuso . Personalmente sono per contenere il numero dei giocatori stranieri puntando su una maggiore qualità. Ne confereremo 2 o 3 tra i vecchi presenti nel Viadana ed i nuovi arrivati : sono stanco di avere giocatori stranieri che vengono qui a svernare. Siamo nel profesisonismo e mi sembra doveroso : questa è la volontà che imporrò al club dalla prossima stagione».

Verità o solo un modo per smuovere le acque ed aumentare motivazioni e volontà nei giocatori? La cessione di Rodd Penney, seppur già prefissata secondo contratto, rappresenta un primo passo verso una “franchigia veramente italiana”.

Categorie:Uncategorized
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 31/01/2011 alle 18:15

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...