Home > Uncategorized > CL: contro gli Scarlets non basta il cuore

CL: contro gli Scarlets non basta il cuore

Aironi 17 – 34 Scarlets
Stadio Zaffanella – Viadana

Allo Zaffanella di Viadana gli Aironi durano fino a dieci minuti dal termine, prima di arrendersi alla superiorità del gioco alla mano degli Scarlets. La squadra di Phillips entra in campo volendo dimostrare di aver raggiunto un punto di svolta dopo le otto sconfitte consecutive. Cominciano bene i lombardo-emiliani che al 3′ si rendono pericolosi con Marshall che muove bene il pallone alla mano, gli Scarlets si salvano però grazie ad un fallo in ruck. Parte la controffensiva gallese, che si spegne però a cinque metri dalla meta a causa di un in avanti. Al 5′ dopo un calcio di spostamento di Tebaldi (in foto), i rossi commettono fallo, permettendo al mediano di mischia della nazionale di piazzare un calcio dalla destra portando la squadra di casa sul 3 a 0. Al 7′ è Priestland ad avere l’occasione di muovere il tabellino dopo un crollo in mischia degli Aironi, la giovane apertura però sbaglia un piazzato dalla sinistra, spedendo il pallone alla destra del palo. Al 10′ gli Aironi conquistano un calcio di punizione a cauda di un offside degli ospiti, da più di 50 metri però Tebaldi sbaglia, c’è la precisione ma non la potenza, calcio corto. Cinque minuti dopo la squadra di Viadana conquista un calcio di punizione di seconda a causa di un anticipo nell’ingaggio in mischia da parte dei gallesi, Bortolami richiede la mischia, dopo l’uscita del pallone si crea una ruck sulla quale si tuffa un giocatore ospite, offrendo così a Tebaldi il pallone del 6 a 0, da 35 metri sulla destra Tito prende però il palo destro. Pericolo al 18′ quando gli Scarlets dopo una corsa da metà campo vengono fermati da Toniolatti ad un metro dalla meta, conquistano un fallo, ma sul calcio di punizione giocato veloce commettono in avanti, si salvano gli Aironi. Al 23′ un altro calcio corto di Tebaldi dalla distanza di 50 metri sulla sinistra, dopo un fallo in touche degli avversari. Al 27′ Tebaldi dopo molte fasi alla mano trova il buco, percorre trenta metri in corsa e schiaccia in meta. Da posizione angolata sulla sinistra è lo stesso Tebaldi a trasformare per il momentaneo 10 a 0. Tre minuti dopo accorciano le distanze gli Scarlets dopo un fallo di mani in ruck da parte di Toniolatti. Priestland da 25 metri segna il 10 a 3. Al 35′ Priestland con un calcetto scavalca la difesa, Stoddart recupera e schiaccia in mezzo ai pali, Priestland traforma e pareggia. Allo scadere del primo tempo ancora Priestland trova i pali con un drop da posizione centrale a 30 metri. Il secondo tempo si apre con gli Aironi in attacco, dopo un break di Toniolatti, Laharrague propone un ottimo grabber che finisce in area di meta, Pratichetti si tuffa sul pallone ma arriva dopo il difensore avversario che annulla così il pallone. Al 47′ dopo un tuffo in ruck di Santamaria Priestland trasforma il calcio di punizione da posizione centrale a 30 metri, portando i suoi sul 10 a 16. Dalla panchina entrano Redolfini per Staibano e Favaro per Krause. Arriva però al 55′ la meta di Pizzarro che rompe un placcaggio e schiaccia sotto i pali, Tebaldi trasforma per il vantaggio 17 a 16. Ci pensa il solito Priestland però a riportare i suoi in vantaggio per 17 a 19 con un calcio di punizione. Entrano nel frattempo Biagi per Furno e Ferraro per Santamaria. Al 62′ ancora Aironi, Pratichetti si invola sull’out di sinistra, ma dopo un calcetto per sè stesso commette in avanti, nel frattempo entra Rubini per Pizzarro. Al 69′ però gli Scarlets cinici vanno in meta con Edwards dopo diverse fasi d’attacco e un ottimo offload sottomano di King, oggi particolarmente incisivo. Priestland però spedisce alla destra la trasformazione e il punteggio rimane bloccato sul 17 a 24. Gli Aironi cercano freschezza con Wilson per Tebaldi e Milani per Aguero. Al 72′ però Maule trova la meta, dopo aver visto un buco in seguito ad una mischia vinta, Priestland da posizione centrale sbaglia la trasformazione. Allo scadere arriva anche la meta del bonus per gli Scarlets, che volano in meta ancora con Stoddart dopo un buon gioco alla mano da una mischia chiusa, Priestland sbaglia però la trasformazione e la partita si chiude sul 17 a 34.

Intanto nel pomeriggio, nella vittoria per 24 a 16 dell’Italia ai danni delle Fiji, Perugini totalizza 60′ di gioco, Ongaro 50′, Bocchino 20′ e Del Fava 8′, uscito dopo un leggero infortunio.

Aironi Rugby: 15. Julien Laharrague   14. Giulio Toniolatti   13. Rodd Penney   12. Gabriel Pizarro   11. Matteo Pratichetti   10. James Marshall   9. Tito Tebaldi   1. Matias Aguero   2. Roberto Santamaria   3. Fabio Staibano   4. Marco Bortolami   5. Joshua Furno   6. Josh Sole   7. Gareth Krause   8. Nick Williams
Panchina: 16. Luigi Ferraro   17. Luca Redolfini   18. Luigi Milani   19. George Fabio Biagi   20. Simone Favaro   21. Michael Wilson   22. Paolo Buso   23. Guilio Rubini

Scarlets: 15. Dan Evans   14. Morgan Stoddart   13. Gareth Maule   12. Regan King   11. Nic Reynolds   10. Rhys Priestland   9. Tavis Knoyle   1. Iestyn Thomas   2. Ken Owens   3. Peter Edwards   4. Lou Reed   5. Dom Day   6. Ben Morgan   7. Johnathan Edwards   8. David Lyons
Panchina: 16. Emyr Phillips   17. Phil John   18. Simon Gardiner   19. Damian Welch   20. Jonny Fa’amatuainu   21. Martin Roberts   22. Dan Newton   23. Scott Williams

Categorie:Uncategorized
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. 29/07/2011 alle 17:39

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...